Servizi alle Imprese

All’interno degli agglomerati industriali di Bari-Modugno e Molfetta il Consorzio ASI garantisce i seguenti servizi:

- gestione della rete stradale e della relativa segnaletica orizzontale e verticale;
- gestione della rete di illuminazione che copre gran parte della viabilità consortile;
- gestione della pubblicità, della segnaletica di indicazione e direzione e le affissioni;
- gestione delle reti idriche: acquedotto di acqua ad uso industriale, distribuita alle aziende dell’agglomerato di Bari-Modugno e fornitura di acqua ad uso potabile nella zona artigianale di Bari-Modugno e nell’agglomerato industriale di Molfetta;
- gestione delle reti di fognatura per acque nere nella zona artigianale di Bari-Modugno e nell’agglomerato industriale di Molfetta;
- gestione della rete di fognatura pluviale negli agglomerati industriali di Bari-Modugno e Molfetta;
- la gestione del verde pubblico e del vivaio consortile;
- servizi di locazione di capannoni industriali e ad uso uffici di proprietà.

Inoltre, il Consorzio ASI provvede:

- all'acquisizione, anche mediante procedure espropriative, alla progettazione, alla realizzazione e alla gestione di aree attrezzate per insediamenti di tipo industriale, artigianale, commerciale all'ingrosso e al minuto, o destinate a centri e servizi commerciali;
- alla realizzazione, su delega di enti territoriali, delle opere di urbanizzazione relative ad aree attrezzate per insediamenti produttivi, nonché delle infrastrutture e delle opere per il loro allacciamento ai pubblici servizi, sulla base di apposite convenzioni;
- alla vendita, all'assegnazione e alla concessione a imprese di lotti in aree attrezzate;
- alla costruzione in aree attrezzate di fabbricati, impianti, laboratori per attività industriali e artigianali, commerciali all'ingrosso e al minuto, depositi e magazzini;
- alla vendita e alla locazione alle imprese di fabbricati e impianti in aree attrezzate;
- alla costruzione e gestione di impianti di depurazione degli scarichi degli insediamenti produttivi e di smaltimento dei rifiuti speciali o pericolosi (non urbani);
- al recupero di aree e immobili industriali preesistenti ai sensi dell'articolo 63 della legge 23 dicembre 1998, n. 448 (Misure di finanza pubblica per la stabilizzazione e lo sviluppo);
- alla gestione degli impianti di acquedotto, fognatura e depurazione;
- all'espressione di pareri obbligatori, prima del rilascio di licenze, concessioni e autorizzazioni da parte delle competenti autorità locali, sulla conformità urbanistica delle costruzioni da insediare nel territorio consortile e sulle loro destinazioni d'uso.